Installare l’antenna satellitare in autonomia è possibile: basta prendere alcune precauzioni e accorgimenti affinché il lavoro risulti efficace e soprattutto svolto in sicurezza per voi e chi vi circonda. L’installazione della parabola spesso viene eseguita da un elettricista e antennista ma in caso non vogliate chiamare un esperto per risparmiare eccovi alcuni pratici consigli da seguire passo passo. Occhio a non perdere passaggi, altrimenti non otterrete quello che desiderate.

Installare l’antenna satellitare: da dove iniziare?

Prima ancora di acquistare l’antenna, è necessario sapere esattamente con quali satelliti si desidera collegare il segnale e se possibilità di installare facilmente la parabola. Cercate di stabilire in anticipo il punto in cui si intende installare il piatto e ricordate che sul percorso del segnale non deve essere alcun elemento di disturbo come case o alberi troppo alti.

Se si vive in una casa di proprietà, come luogo di installazione può essere utilizzato un tetto o una parete della casa o la ringhiera di un balcone. I residenti dei condomini possono invece installare il piatto della parabola sul tetto condominiale previo ottenimento del permesso da parte dell’amministratore. Per l’installazione dell’antenna sul cemento o mattoni di superficie è necessario un trapano molto potente e robusti tasselli con superficie piatta per il fissaggio. Non andate a risparmio per gli elementi di fissaggio, perché il piatto è soggetto a forti folate di vento e potrebbe facilmente staccarsi dalla struttura.

Iniziate fissando il braccio presente nel vostro kit di montaggio: ha una forma a “L” ed è munito di staffe e bulloni. Può essere fissato alla ringhiera del balcone, all’asta della vostra antenna principale o anche a parete.

In base al modello acquistato la parabola può prevedere diversi agganci per il fissaggio sul braccetto. In genere, però si tratta di viti o bulloni da stringere intorno all’asta: prima di procedere, però, è importante dirigere la parabola osservando innanzi tutto come altre parabole sui tetti e balconi vicini sono posizionate e orientando la vostra nella stessa direzione.

Installare l’antenna satellitare: collegare i cavi nel convertitore

Nella scatolina ancorata al braccio della parabola (convertitore) deve essere collegata anche al cavo che porterà il segnale al televisore. Più precisamente dovrete prendere l’estremità del cavo bianco e aiutandovi con una forbice scoprire i suoi fili interni dalla guaina in gomma che li copre (avrete bisogno dei piccoli fili metallici più interni). I fili metallici che avete scoperto devono passare nei collettori presenti dentro la scatola (il convertitore di segnale) che potete riconoscere grazie a piccoli fori sormontati da viti che dovrete stringere. Quindi richiudete la scatola.

Lo stesso filo che avete appena collegato alla scatolina del convertitore è quello che dovrà entrare in casa per esser collegato al decoder (che poi porterà il segnale al televisore). A seconda della posizione scelta per la parabola il cavo dovrà scorrere lungo pareti e venire fissato con appositi ganci chiodati prima di entrare in casa.

Ti ricordiamo che è sempre più opportuno rivolgerti a tecnici del settore. Nella nostra regione sono molti i professionisti pronti a recarsi a casa tua per permetterti di fare un viaggio nel mondo comodamente sul tuo divano!